<< Home Page | Torna alle News


News scritta il: 25/02/2006 --- Assemblea Conapi  

 


UN PATTO FRA CONAPI E SOCI PER UNA POLITICA AZIENDALE DI RESPONSABILITA’



Lunedì 27 febbraio a Bologna assemblea dei produttori per approvare il nuovo regolamento interno. Presente anche l’ex ministro Paolo De Castro.





Ci sarà anche l’ex ministro Paolo De Castro all’assemblea dei soci Conapi che si terrà lunedì prossimo 27 febbraio a Bologna. Ministro per le politiche agricole e forestali dall’ottobre ’98 all’aprile 2000 e professore ordinario di Politica Agraria all’Università di Bologna, De Castro è in prima fila in questi mesi nella definizione del punti del programma politico dell’Unione dedicati al rilancio dell’agricoltura.

L’intervento di De Castro, presso la Sala Topazio del Palazzo degli Affari in piazza della Costituzione 8, è previsto per le ore 14,00, mentre i lavori avranno inizio alle 10,00. L’ex ministro porterà ai soci del Consorzio Apicoltori Agricoltori Biologici Italiani un contributo di riflessione sul principio di responsabilità, che già oggi, assieme a quelli legalità, qualità e trasparenza, caratterizza la filosofia del consorzio.

Conapi, che raggruppa apicoltori, agricoltori biologici ed equosolidali per una base sociale di 1.300 produttori italiani e 6.000 latinoamericani, è una delle più significative realtà cooperative di produttori nel settore alimentare. Fortemente radicato nel territorio - la sua sede è a Monterenzio, sulle colline bolognesi - ma con un respiro nazionale e internazionale, produce infatti la maggior parte del miele biologico e convenzionale venduto nelle più importanti catene distributive italiane. Del consorzio fanno parte anche i produttori di Alce Nero (storico marchio italiano del biologico), alcune giovani cooperative sociali legate al progetto Libera Terra per la coltivazione delle terre confiscate alla mafia, e alcune realtà di agricoltori del Centro e Sud America che producono miele, caffè, cacao e zucchero di canna equosolidali e biologici.

L’ordine del giorno dell’assemblea prevede un approfondimento sul tema dei residui antibiotici nei prodotti apistici, un momento di confronto sull’andamento commerciale della cooperativa e, soprattutto, l’approvazione del nuovo Regolamento interno per i Soci.

I principi su cui esso si basa sono in continuità con la scelta di tracciabilità e di certificazione dei prodotti che da anni caratterizza Conapi. Una volontà che ha significato garantire qualità e salubrità al consumatore e attivare un sistema rispettoso dell’ambiente e socialmente sostenibile. Questo ha significato anche per il Consorzio assumere il ruolo di garante nel rapporto fra produttore e consumatore.

Tutto questo percorso viene formalizzato adesso nel nuovo Regolamento e diventa un patto fra la cooperativa e il socio: la prima sottoscrive un codice di condotta e di responsabilità, il secondo si impegna ufficialmente per la certificazione da parte di terzi della rintracciabilità di filiera.

Un passo avanti, quindi, nella politica di responsabilità del Consorzio: una buona notizia sia per il mondo dell’agricoltora che per i consumatori.



Bologna, 23 febbraio 2006





 

 

 

 

Articolo visualizzato 3071 volte

Arnie in scalota di montaggio - Mimmo Di Mauro

DURFO Macchine per l'apicoltura, macchinari per il miele

www.casagrandecuppoloni.it/  Materiale per l Apicoltura

Produzione macchine per bustine monodose

Apedin - prodotti per l'apicoltura

Grenn Planet-Il Biologico su Internet