<< Home Page | Torna alle News


News scritta il: 16/01/2014 --- Miele e OGM  

 


La Coldiretti sulla base degli emendamenti votati dal parlamento Europeo nella Relazione sulla proposta di direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica la Direttiva 2001/110/CE del Consiglio concernente il miele rende noto che nel prodotto commercializzato nell’Unione Europea non è necessario indicare in etichetta la presenza di polline OGM nonostante il boom delle importazioni da paesi a rischio contaminazione come la Cina (quest'ultima ha aumentato del 29 per cento le importazioni in Italia).
Esiste realmente un rischio concreto che venga venduto sul mercato miele con polline OGM senza nessuna indicazione in etichetta perché secondo la relazione il polline, essendo una componente naturale specifica del miele non va considerato un ingrediente e di conseguenza - sottolinea la Coldiretti - non sarà mai necessario indicare in etichetta la presenza di polline OGM dal momento che rappresenta un valore inferiore alla soglia dello 0,9 per cento prevista dalla legislazione europea. Una interpretazione che - continua la Coldiretti - non rispecchia la posizione proposta dalla Commissione Ambiente del Parlamento, in linea con la sentenza della Corte di giustizia, del 6 settembre 2011, secondo la quale il polline è un ingrediente del miele e quindi la presenza di OGM va indicata in etichetta.
Ricordiamo che in Italia grazie all’azione della Coldiretti è vietato coltivare OGM, Ne deriva che il miele nazionale risulta privo di pollini OGM discorso diverso, invece, per il miele importato da paesi comunitari ed extracomunitari in cui sono diffuse le coltivazioni biotech come la Cina.

 

 

 

 

Articolo visualizzato 956 volte

Arnie in scalota di montaggio - Mimmo Di Mauro

DURFO Macchine per l'apicoltura, macchinari per il miele

www.casagrandecuppoloni.it/  Materiale per l Apicoltura

Produzione macchine per bustine monodose

Apedin - prodotti per l'apicoltura

Grenn Planet-Il Biologico su Internet