<< Home Page | Sezioni correlate>> Patologie | Tecniche Apistiche

 

Metodo "Oliverio" per la lotta alla varroa.

TELAINO TOT3 ED ARNIA "OLIVERIO" PER IL TRATTAMENTO ANTIVARROA AL TIMOLO.


Dopo due anni di esperienze, e con vari prototipi utilizzati (vedi Apitalia n°6 del 1997). E' stato presentato alla fiera APIMEL di PIACENZA 6/8 Marzo 1998 il TELAINO E L'ARNIA per il TRATTAMENTO AL TIMOLO. Questo telaio è fatto in modo che può contenere nella testa una dose di TIMOLO IN CRISTALLI Tipo FU - BP - USP Titolo 99% Punto di Fusione 48/51°C
Punto Ebollizione 233°C. di 12-14 g. I vapori degli olii essenziali prodotti dalla sublimazione del Timolo fuoriescono da due scanalature interne, presenti nella parte bassa della testa del Telaino e nella stecca estraibile fatte in modo da ridurre la propensione delle api a propolizzare quando la sublimazione del Timolo aumenta con l'aumentare della temperatura all'interno dell'arnia. Questo telaino offre indubbi vantaggi nel combattere la varroasi sia in modo Biomeccanica che in modo Biologico essendo il timolo un prodotto naturale .
1) La parte sottostante del telaino sotto la Testa al Timolo è vuota senza fogli cerei e divisa in tre parti uguali, questo durante il periodo di presciamatura permette alle api di costruire i favetti a celle di fuchi e quindi concentrare la maggioranza delle celle da fuchi in un solo telaino e di conseguenza la maggior parte delle varroe esposte direttamente ai vapori di Timolo,prediligendo le stesse la covata maschile per i motivi che ogni apicoltore conosce bene.
2) La pulizia pressoché totale degli altri favi da nido dalla presenza di covata da fuco.
3) L'eliminazione dei primi favetti costruiti nel telaino al Timolo da fuchi se si vuole attuare la lotta Biomeccanica ( con l'eliminazione dei favetti diventati Trappola, cioè opercolati di covata maschile) contro la Varroasi.
4) La facilità con cui si può trattare un alveare,in tutto il periodo dell'anno senza dover variare l'assetto dell'arnia, è senza tirar fuori i favi, basta aprire il cassettino ed inserire la dose di Timolo di 12g. se non presente perché è sublimato tutto.

L'ARNIA
L'arnia è una D. B. modificata con fondo antivarroasi retro apribile, il diffusore del Timolo è alloggiato nella parete interna del retro arnia. Quest'arnia permette di fare il trattamento con il Timolo in tre minuti circa, è in presenza anche di melari ( visto che il Timolo non lascia residui significativi nel miele) in casi di necessità ed urgenza di trattare per una reinfestazione che succede sempre nel periodo di raccolta quando non è possibile usare prodotti chimici. Il diffusore del Timolo può essere preparato prima in magazzino, a casa, in aviario,ecc. E' quindi inserito nell'arnia al momento della visita. Si può immaginare l'indubbio vantaggio per chi ha moltissime arnie, il tempo è ridotto al minimo indispensabile.Il sistema può essere applicato anche a vecchie arnie con una modifica alle stesse, non molta onerosa in confronto al vantaggio che offre.

Per ulteriori ragguagli circa il metodo usato da Franco Oliverio potrete visitare il suo sito all'indirizzo: http://digilander.iol.it/apicolturaoliverio/ 

Torna indietro