<< Home Page | Composizione | Tecnica di produzione | Foto

 

 

Composizione della Pappa Reale

 

La pappa reale e’ formata da acqua (66%), seguono zuccheri (14%, ripartito tra glucosio, fruttosio e saccarosio), protidi (13 per cento), lipidi (4,5 per cento) e vitamine (B1, B2,B3, B5, B6, A, B12, C, D e E) contiene, inoltre, calcio, rame, ferro, fosforo, potassio, silicio e zolfo. Un concentrato di salute particolarmente indicato per chi si trova in situazioni di stress o di stanchezza e, come attestato da alcune ricerche, per i neonati prematuri. Ma la pappa reale non e’ riservata solo a studenti sotto esame o a bambini un po’ deperiti: la possono consumare tutti, purche’ nella forma migliore e nelle giuste dosi. Essa favorisce il riequilibrio del sistema endocrino, stimola l’intero organismo, soprattutto nei soggetti ipotonici, da’ buoni risultati nella cura delle anemie, compensa eventuali carenze alimentari ed e’ anche un regolatore naturale dell’appetito, consigliata quindi nei casi di anoressia. Ma, soprattutto, grazie alla notevole presenza di vitamina B5, e’ un potente "anti-eta’": ritarda gli effetti dell’invecchiamento della pelle e funziona bene anche in alcune patologie, come ad esempio contro il lupus eritematoso.
Stecche con cupolini pieni di pappa realeLa componente più’ preziosa della pappa reale e’ l’acido 10-idrossidecenoico, che esercita attivita’ antibatterica e antitumorale. Questo importantissimo principio organico e’ presente nell’alimento fresco e raggiunge la sua massima concentrazione durante la fase di elaborazione della pappa reale che si svolge nelle ghiandole faringee delle api nutrici e diminuisce man mano che il prodotto invecchia. Proprio questo fatto ci illumina sulla necessita’ di consumare quanto più’ possibile la pappa reale fresca. E riguardo l’acido 10-idrossidocenoico (Hda) e’ importante controllare che il suo contenuto sia pari all’1,9 per cento del prodotto, perche’ solo a partire da una concentrazione pari al 1,5 per cento la pappa reale ha potere antibatterico e antitumorale (ricerche di G.F. Townsend del 1960, ripetute in anni successivi). Inoltre, proprio la presenza del Hda e’ indice dello stato di freschezza del prodotto.
Ne risulta che la freschezza del prodotto è fondamentale e, a nostro giudizio, anche la salubrità dello stesso; si evince, infatti, che fino al 97% della pappa reale commercializzata nel nostro paese proviene dalla Cina, in cui l'uso indiscriminato di antibiotici (cloraftmenolo) si manifesta con residui.
Non è il luogo, questo, per sterili patriottismi, ma consumare Pappa Reale realmente italiana significa assimilare un prodotto fondamentalmente salubre.

 

Torna indietro